#Recap: Serie A-B-C | Matchweek 9

SERIE A

Il calendario della Serie A dell’adidas Mi Games Football League mette di fronte 20 giorni dopo l’ultimo confronto, Maldita FC e Piccionazzi. Dopo il 5-5 di gennaio, stavolta a portarsi a casa l’intera posta in palio sono i rosso blu di Padovani, che vincono la contesa grazie ad un ottimo secondo tempo, in cui i Mistretta (doppietta), Nobile e Villa hanno ribaltato il momentaneo pareggio di Filippo Bianchi. Lo stesso n 8 dei piccioni biancocelesti era andato in gol nella prima frazione, accorciando le distanze dopo il micidiale 1-2 di capitan Padovani, pareggiato dal gol di Tosi allo scadere. Il 6-4 finale porta la firma di Iurlaro, sempre incisivo nelle se giocate, ma che non è riuscito ad evitare la prima sconfitta in questa seconda fase.

Tornano a scontrarsi Ristorante Donati e $€GVRO €BBA$TA dopo i quarti di Champions League dello scorso anno, in cui le vecchie glorie della Serie A avevano avuto la meglio sui giovani di Seguro. Entrambe le squadre si sono presentate al gran completo, dando vita ad una partita spettacolare: 5-5 il risultato finale, con la prima parte di gara più favorevole agli uomini in maglia rosa fluo, mentre la seconda a totale appannaggio dei blancos, che hanno compiuto una gran rimonta. Le reti: nel primo tempo apre le danze, Campi, poi si scatenano Tiribocchi (2 gol), Budel e Melosi, con Melziade che fissa il punteggio della prima frazione sul 4-2. Nei secondi 22’, Cappellini porta ancora a 3 i gol di vantaggio per i Donati, ma poi ancora la coppia Campi-Melziade rimette tutto in parità.

FC Civico Uno contro CSK La Serata era un’altra sfida inedita di questa seconda giornata: finisce 6 a 3 in favore della squadra in maglia nera, che sono partiti in quarta segnando a ripetizione nei primi minuti, trascinati da un Gallizia stellare (tripletta). I biancorossi di Costantini anno risposto subito ai gol di Marini e Habib con le reti di Huaringa e Giusta, ma poi hanno subito il cambio di ritmo degli avversari, a segno per altre tre volte con lo scatenato numero 8; nel secondo tempo anche Marsanasco ha trovato la via del gol, così come Tolusso, che ha mantenuto ad adeguata distanza gli avversari. Prima vittoria in Serie A per i Civico, mentre i CSK devono raccogliere la seconda sconfitta consecutiva.

Il derby tra LEA Club ed AC Teetan ha chiuso la seconda giornata della Serie A: le due squadre si erano già affrontate nella prima fase, ma questa volta a spuntarla sono stati i Titani di capitan Picchi, che hanno battono i “cugini” per 4 a 3. Primo tempo di marca Teetan, con Cerrato che tra il 10’ e l’11’ ha realizzato due gol e con il portiere dei LEA, Torri, chiamato agli straordinari; anche Samaritani ha avuto il suo da fare, ma ha chiuso il primo tempo con la porta inviolata. Ad inizio ripresa, Manuel Semenzato ha trovato con un gran destro il gol che ha accorciato le distanze, ma nel giro di altri due minuti prima Khamsi e poi Filippo Auletta hanno firmato il 4 a 1. La partita non è finita, perché Lettieri ha trasformato due punizioni, sorprendendo barriera e portiere, che hanno dato nuova linfa ai LEA. I Teetan, però, hanno imparato a soffrire ed hanno gestito gli ultimi minuti con grande esperienza, portando a casa i 3 punti che li proiettano in cima alla classifica a punteggio pieno.

SERIE B

pareggio; non è bastato però ad evitare la sconfitta, perché ancora Calafiore, difensore-goleador, ha messo a referto la personale doppietta e dato i 3 punti alla propria squadra.

Equilibrio anche tra Twin’ Style e Looney FT, che si erano già affrontate nella 6° giornata del girone A. Come allora, la vittoria va ai Twin, ma la prestazione offerta da Elefante e compagni è stata decisamente diversa. Il 6-4 finale ha come protagonista assoluto Lolli, vero funambolo dei giallo fluo, che cala il poker. I Looney reagiscono prima con Zambelli, che pareggia il vantaggio del n.89, poi riescono ad accorciare fino al 5-3 con Franzè e la doppietta di Velasquez (on fire in queste ultime partite), ma non riescono a raccogliere neanche un punto, offrendo però prestazioni in crescendo di giornata in giornata.

Prima assoluta tra AC Pini ed FC Umili, provenienti da due gironi diversi. Il 5 a 1 finale in favore dei bianconeri potrebbe trarre in inganno: la partita si è decisa solo nel secondo tempo, quando Fanfani, Mareid e Galletta hanno spento i tentativi di rimonta dei biancoverdi, che avevano chiuso la prima frazione in svantaggio di un solo gol. Nei primi 5’ di partita infatti c’era stato un botta e risposta rapidissimo tra le due formazioni, con i gol di Galletta e Fanfani in appena 180”, e la rete di Allegrini subito dopo. Prima vittoria in Serie B per gli Umili, mentre i Pini devono raccogliere la prima sconfitta nella seconda fase.

SERIE C

Nona giornata – la seconda del girone di ritorno – in Serie C che si è aperta con Shallo FT, reduce dalla sconfitta contro la capolista AS Orca, contro New Team a riposo nella prima giornata. Dopo un primo tempo equilibrato, concluso con il minimo vantaggio dei biancorossi grazie al gol di Di Capua, nella ripresa i rosso-blu di capitan Parazzoli non sono riusciti ad arginare lo strapotere tecnico degli avversari, incassando altri 3 gol (doppietta di Di Capua e rete di Riva) e restando bloccati a quota 7 punti in classifica.

Fuochi d’artificio tra B-Team e AS Orca: i biancoverdi, in fiducia dopo la vittoria contro i Real Crisantemi, partono alla grande e, approfittando della superiorità numerica (i bianconeri avevano a disposizione solo 6 uomini), chiudono il primo tempo sul 3-0, grazie alla doppietta di Brivio ed alla rete di Abdelaziz. Nella ripresa però, si sveglia Cavallari, che come un moderno Superman si toglie occhiali e camicia e comincia a segnare a raffica, diventando imprendibile per la difesa avversaria: alla fine i gol a referto del numero 10 sono 7, a cui vanno aggiunti i 2 del solito Fiaschi, sempre più capocannoniere del torneo. I nuovi gol di Brivio ed Abdelaziz rimangono utili solo per le statistiche, con il n. 8 che mette a segno la sua prima tripletta in stagione.

Partita molto equilibrata tra Real Crisantemi e Burkina Sfaso, con i Leoni di Milano che hanno strappato con le unghie e con i denti una vittoria che li porta al solitario secondo posto in classifica, sorpassando proprio i la squadra dei fratelli Ingraffia. L’ 1-0 finale porta la firma di capitan Zoboli, che cattura un pallone vagante in area e trafigge il portiere di turno, visto che i biancorossi hanno dovuto fare a meno di entrambi i propri estremi difensori. Ciononostante, i verdeoro devono ringraziare ancora una volta il portiere De Zagon, che è stato chiamato in causa più volte dagli assalti degli avversari.

Tornano alla vittoria anche gli Infamous FC, che battono per 6 a 4 i Capiranhas, decisamente più in palla e combattivi rispetto alla gara di andata (8 a 2 in favore dei gialloneri). Il primo tempo si conclude in parità, 3-3, con Matteo Scalfi (doppietta) e Guadalupi che rispondono ai gol di Pellegrino, Esposito e Nannini. Nella seconda frazione però ci pensano Boni, Contini ed ancora Pellegrino a segnare i gol dell’allungo decisivo, rendendo vana la rete di Bruni. I Caipiranhas rimangono così a quota 4 punti, mentre gli Infamous agganciano al terzo posto in classifica i Real Crisantemi.