#Recap: Serie A-B-C | Matchweek 10

SERIE A

La Serie A dell’adidas Mi Games Football League ha mostrato in questa terza giornata l’equilibrio e lo spettacolo a cui ormai ci ha abituato. La rivincita del girone B tra Ristorante Donati e LEA Club si conclude in favore degli uomini in maglia rosa fluo, che trascinati dal bomber Tiribocchi e da capitan Budel si impongono per 6 a 4 nei confronti dei ragazzi allenati da mister Severino. Non basta una grande prova del solito Lettieri (e la doppietta del neo acquisto Gianì) per evitare la seconda sconfitta consecutiva ai campioni in carica, che hanno pagato la differenza di qualità ed esperienza nei confronti degli avversari.

L’inedita sfida tra CSK La Serata e $€GVRO €BBA$TA ha offerto tanti gol, nonostante le due compagini non abbiano potuto schierare diversi giocatori importanti (la punta Marsanasco tra le fila dei biancorossi, mentre nei blancos erano assenti Campi, Melziade e Grassi). Il risultato ha premiato i ragazzi di capitan Costantini, che sono stati bravi ad approfittare di alcuni errori della retroguardia dei Seguro e rifilare un poker al malcapitato Ligorio, che ha dovuto arrendersi a Huaringa (su calcio di rigore), lo stesso Costantini, Vaglienti e Giusta. Per i $€GVRO il gol della bandiera è stato messo a segno da Muratori.

Partita dalle mille emozioni quella tra I Piccionazzi ed AC Teetan: la squadra di Barzaghi ha dovuto fare i conti con numerosi infortuni, ed ha potuto schierare solo 7 giocatori, mentre i Titani di Picchi, nonostante le defezioni dei fratelli Nocco ed i fratelli Piagni, hanno potuto contare su ottimi elementi, come il rientrante Bisiacchi. Nonostante ciò, il gol che a triplice fischio ha separa le due squadre è soltanto uno: Limitone segna il gol del definitivo 4-3 dopo che Filippo Auletta e Khamsi avevano riequilibrato la sfida. Nel primo tempo infatti, i Piccionazzi erano andati in vantaggio con Iurlaro, Bianchi e Negri, con Cerrato che aveva accorciato momentaneamente le distanze. Con questo i successi di Picchi e compagni salgono a tre in altrettante partite, unica squadra ad essere ancora a punteggio pieno; per i biancocelesti invece prosegue il momento negativo, visto che dall’inizio della Serie A solo l’esordio contro Civico Uno ha fruttato 1 punto.

Stesso risultato tra Maldita FC e Civico Uno, che ha chiuso il programma della terza giornata. La partita ha sempre vissuto sul filo dell’equilibrio, con il vantaggio Civico firmato Bordino ed il pareggio immediato di capitan Padovani; Tolusso e Gallizia hanno riportato avanti i neri, ma allo scadere del primo tempo Mistretta è riuscito ad accorciare le distanze. Lo stesso n. 8 nella ripresa ha firmato il 4-2, ma a 1’ dalla fine Pasquetti ha segnato il gol della speranza, che però non è bastato ad evitare la seconda sconfitta in questa Serie A.

SERIE B

La terza giornata della Serie B si apre con la sfida tra Tango Squad e PwC Italy: entrambe le formazioni non erano al completo, ma lo spettacolo non ne ha risentito. Finisce 3-3, con la doppietta di Fusi e la rete di Barberini tra le fila del team adidas, mentre per gli arancio fluo vanno i gol capitan Longano, Caserta e Creanza, con un gol da far vedere e rivedere: slalom in mezzo a due avversari e sinistro a giro di sinistro che si infila direttamente all’incrocio dei pali.

Prima vittoria per gli FC Tommasi, che gioiscono per la prima volta in questa stagione grazie al 6-3 rifilato agli AC Pini, che dopo un ottimo inizio di seconda fase si sono imbattuti nella seconda sconfitta consecutiva. La vittoria degli arancioni porta la firma di bomber Fiorica, in gol per ben 3 volte, a cui si aggiungono le reti di Masselli, Davide Locatelli e Cosco. I Pini hanno giocato un ottimo primo tempo, portandosi sul 2-0 grazie a Moriggi e Sorbini; il tracollo è avvenuto nella ripresa, nonostante capitan Gaifami abbia provato a riaccendere le speranze dei suoi con il terzo gol.

Pioggia di gol nelle altre due partite: la sfida a tinte black tra Lokomotiv Losca e Looney FT finisce 8-3 in favore delle locomotive giallonere, in cui Ravano fa la voce grossa segnando ben 4 reti, di cui solo tre nel primo tempo; non basta la tripletta di Ramos nella seconda frazione ai bianconeri per riequilibrare la partita. Tantissimi gol anche tra FC Umili e Twin Style, costretti a schierare bomber Mastrogiacomo in porta per la contemporanea assenza di Carfì (infortunato) e Loffredo M. (indisponibile): in assenza del proprio capocannoniere, ci pensa Lolli a diventare una sorta di Re Mida, trasformando in gol praticamente ogni pallone toccato. Alla fine gli 8 gol con cui i giallo fluo hanno la meglio sui bianchi di Roberto Mareid (in gol anche questa giornata) portano tutti la firma del n. 89, che stabilisce un nuovo record di gol segnati in unica partita nella storia dei campionati invernali Mi Games. Tra gli Umili, il solito Galletta (tripletta) non basta: arriva così la prima sconfitta in Serie B.

SERIE C

C’erano grandi aspettative sui Burkina Sfaso, che contro New Team era a caccia della quarta vittoria consecutiva. Puntualmente il campo ha smentito i bookmakers, con i leoni di Milano sconfitti dai rossoblu per 3-2 nel finale. Protagonista assoluto capitan Parazzoli, che vince la sfida personale contro l’altro capitano (e n. 10), Zoboli, segnando tutte e tre le reti. Per la verità, la prestazione dei giallo-rosso-verdi c’è stata, ma le varie occasioni avuto non si sono tramutate in rete, sia per la bravura del portiere Grasso, sia per l’imprecisione degli attaccanti.

Pioggia di gol tra B-Team ed Infamous FC, che finiscono in 6 (espulsi Balzarini e Pesenti) e con 11 gol. Il 7-4 finale premia i gialloneri di Mezzadra, che danno continuità alla vittoria della giornata precedente contro i Caipiranhas: decisivi Pellegrino (tripletta), Contini e Boni, mentre nei biancoverdi vanno a segno i “nuovi” Sancassani e Castelli, insieme a Campanelli (schierato in attacco) e Brivio. Questa sconfitta per De Angelis e soci significa sorpasso subito da New Team, mentre gli Infamous passano proprio i Burkina Sfaso e si piazzano al secondo posto in classifica.

Dopo il 4-0 rifilato a New Team, gli Shallo FT ne fanno 6 ai malcapitati Caipiranhas, nonostante l’assenza del portiere Fontana Rava. I biancorossi vengono trascinati dal solito Di Capua e dal redivivo Spadola, che segnano 5 dei 6 gol totali; gli arancioni dei fratelli Scalfi reggono per tutto il primo tempo, trovando anche la via della rete con Guadalupi. Nella seconda frazione però gli Shallo prendono il largo, ed il gol di Matteo Scalfi allo scadere serve solo per rendere meno pesante il passivo.

Primo pareggio per la capolista AS Orca, che impatta per 4-4 contro i Real Crisantemi. I cetacei di Roma hanno giocato per la seconda volta senza il proprio estremo difensore, riagguantando il pareggio allo scadere con Perrone. Nel primo tempo la doppietta di Cultrera porta in vantaggio in bianconeri, ma nel finale Gibertini e Laureys (con un tiro-cross da metà campo) rimettono le cose in parità. Nella seconda frazione, Fiaschi riporta in vantaggio gli AS Orca, poi Emanuele Ingraffia e Doglioli operano il controsorpasso, reso vano dal pareggio negli ultimi scampoli di partita.