Serie B | Finali – AC Lonza mata lo Sporting Ibiza ed è campione! Terzo posto per AS Crispies

AS CRISPIES – C’ERA UNA VODKA 4-2

Derby biancorosso nella finalina della Serie B tra AS Crispies e C’era Una Vodka, entrambe alle prese con qualche problema di formazioni: tra i giovani biancorossi mancano i due portieri, per cui è Waschke che si piazza tra i pali, mentre tra i Vodka manca il reparto offensivo.

La partita si decide tutta nel primo tempo: apre le danze Forloni, rispondono i Crispies con tre gol in rapida successione (Novazzi e due volte Fumagalli), poi Pellegrini accorcia per i Vodka, e al 20’ Fabiani cala il poker. Nel secondo tempo Pirotta e compagni provano a ribaltare il risultato, ma i Crispies si difendono con ordine e riescono a mantenere inviolata la propria porta. Il terzo posto va quindi alla squadra rivelazione di questa Serie B, che li ha visti migliorare di partita in partita e potranno sicuramente giocare da protagonisti il prossimo anno. Finale amaro per i C’era Una Vodka, arrivati a corto di uomini nelle partite decisive, dopo ¾ di stagione di assoluto livello: le ultime due sconfitte (su 3 totali) li condannano alla medaglia di legno, ma il team manager Belvedere ha già annunciato il numero degli acquisti per il prossimo anno, in modo da scongiurare un epilogo simile.

sporting ibiza – ac lonza 4-6

L’atto finale di questa avvincente Serie B mette di fronte Sporting Ibiza e AC Lonza: i primi assoluti protagonisti di tutto il campionato, i secondi in costante crescita, anche grazie agli innesti di Franco e Iacopino, assenti durante tutta la prima parte di stagione.

I tori vedono rosso e partono alla carica, sbloccando subito la partita con Matti e raddoppiando 10’ più tardi con Lorenzini. La Lonza reagisce ma Colzani è attento sulle conclusioni dei reds. Al tramonto del primo tempo, quando la gara pare in controllo dello Sporting, arriva l’episodio che cambia le carte in tavola: Lorenzini ferma con il braccio sulla linea di porta un pallone destinato in rete, per l’arbitro oltre all’inevitabile calcio di rigore c’è anche la chiara occasione da gol. Il conseguente rosso manda su tutte le furie i tori, che poco due minuti dopo il rigore trasformato da Iacopino incassano anche il 2-2, da una maligna conclusione di Barazzetta. Neanche il tempo di riorganizzarsi che in apertura di ripresa Dalla Palma trova un perfido tiro-cross che gela lo Sporting. Stavolta è la Lonza a sentire l’odore del sangue e a colpire altre 2 volte, ancora con Iacopino e con bomber Colacone. Quando tutto sembra deciso, i gialloneri riescono si rianimano con un uno-due ad opera di Nordio, autore di una doppietta, che li porta sul 5-4 a 2’ dal termine. Nel concitato finale, i reds subiscono il forcing degli avversari, ma in contropiede all’ultimo istante mettono la parola fine a partita e campionato.

L’AC Lonza tiene fede alla promessa fatta da capitan Riva, che a febbraio, al termine della prima partita della seconda fase, fissava come obiettivo la vittoria della Serie B: missione compiuta. Lo Sporting Ibiza incassa la prima sconfitta in Serie B all’ultimo impegno, pagando carissimo l’inferiorità numerica.